CARTA DEI SERVIZI

PROFILASSI ED IGIENE ORALE

profilassi

Una corretta profilassi in campo odontoiatrico consente di ridurre drasticamente la placca batterica responsabile della carie e della malattia parodontale. E’ per questo necessario che venga effettuata con scrupolo, conoscendo, oltre agli strumenti necessari (spazzolino, dentifricio, filo interdentale, scovolino, ecc.), anche come utilizzarli correttamente. Tutte queste informazioni devono essere fornite al paziente dall’odontoiatra e dall’equipe in maniera chiara, precisa e dettagliata motivandolo all’igiene orale. Nell’ambito della prevenzione, è buona norma sottoporsi a visite periodiche vagliando la possibilità di attuare manovre di igiene professionale.

CONSERVATIVA ED ENDODONZIA

Conservativa ed Endonzia

La carie dentaria è un processo patologico, ad etiologia multifattoriale, che provoca la distruzione dei tessuti duri del dente con complicanze di ordine locale e generale. La carie negli stadi iniziali non provoca alcun sintomo, ma se non viene curata, tende ad approfondirsi e a provocare dolore. Per questo motivo sono opportune visite periodiche di controllo ogni sei mesi. Con i materiali da otturazione dell’ultima generazione (materiali compositi) è possibile ricostruire perfettamente il dente nel pieno rispetto delle richieste estetiche del paziente. Carie molto profonde, con interessamento della polpa dentaria (carie complicata) o la presenza di fenomeni infiammatori a livello dell’apice del dente, richiedono l’attuazione di terapia endodontica.

PARODONTOLOGIA

La parodontologia si occupa dei tessuti di sostegno del dente (gengive, osso alveolare, cemento e legamento parodontale). Le affezioni flogistiche di tali strutture, denominate con il termine di parodontite o malattia parodontale, possono colpire sia i giovani che gli adulti (l’incidenza aumenta con l’avanzare dell’età) e devono essere tempestivamente curate, in quanto il loro progressivo aggravamento porta alla mobilità dentaria ed alla successiva perdita dei denti interessati. Con le attuali terapie si possono ottenere netti miglioramenti ed un drastico rallentamento della patologia.

PROTESI

Con il termine di protesi si intendono tutti i manufatti realizzati dal Laboratorio Odontotecnico: protesi mobili, fisse, combinate. La riabilitazione protesica mira ad ottenere il ripristino delle funzioni dell’apparato stomatognatico nel rispetto dei parametri estetici. La scelta del manufatto protesico più idoneo, viene operata in funzione di una serie di variabili, tra cui: stato di salute generale, stato di salute dei tessuti duri e molli del cavo orale, sesso, età, esigenze estetiche, tipo di attività lavorativa, costo economico, ecc.....

protesi su impianti
Implatologia

CHIRURGIA ODONTOSTOMATOLOGICA

Odontostomatologica

Lesioni parodontali profonde, cisti o denti che rimangono inclusi nell’osso (più frequentemente i denti del giudizio) richiedono spesso un approccio terapeutico di tipo chirurgico. Questi interventi possono essere eseguiti nello studio odontoiatrico senza alcuna necessità di ricovero ospedaliero. Le moderne metodiche, che vengono eseguite sempre previa anestesia locale, sono del tutto indolori e consentono una rapida guarigione.

ORTODONZIA ED ODONTOIATRIA INFANTILE

Ortodonzia

E’ buona norma sottoporre i bambini alla prima visita odontoiatrica all’età di circa 6 anni, quando cominciano ad erompere i primi denti permanenti. Tale controllo sarà finalizzato ad escludere la presenza di carie e problemi di ordine ortodontico. In alcuni casi è infatti necessario ricorrere ad apparecchi ortopedici e/o ortodontici, al fine di favorire uno sviluppo armonico dei mascellari (crescita eumorfica), un corretto posizionamento dentario e quindi una migliore funzionalità masticatoria, una migliore estetica, diminuendo inoltre la frequenza della carie in età adolescenziale ed adulta. Talvolta l’intervento dell’odontoiatra può rendersi necessario prima dei sei anni. Anche la dentatura da latte può infatti essere interessata dalla patologia cariosa o recare segni di una abitudine viziata (succhiamento del pollice, respirazione orale, deglutizione infantile…) che potrebbero far propendere per un trattamento ortodontico precoce.

GNATOLOGIA

GNATOLOGIA

La patologia dell’articolazione temporo-mandibolare si manifesta spesso con la comparsa di click mono o bilaterali all’apertura e alla chiusura della bocca, sovente associati a cefalee, dolori cervicali, otalgia, vertigini, ronzii, ecc. Le problematiche articolari non trattate, possono evolvere verso fenomeni artrosici o blocco dei capi articolari. Queste problematiche possono essere risolte, una volta posta una corretta diagnosi, tramite l’utilizzo di diversi apparecchi, più spesso di un byte-plane. Con l’utilizzo del byte è inoltre possibile migliorare la funzionalità masticatoria ed evitare i dolori di origine muscolare e/o le abitudini viziate.

Valentina Grande GRNVNT83R58A717T
Nata a Battipaglia il 18/10/1983

Laureata con lode presso la II università degli studi di Napoli nell’ottobre 2007
Iscritta all'albo degli odontoiatri dell'ordine dei medici di Salerno al n.964/dal 13/12/2007

Share by: